In Italiano

Musica irlandese in Toscana

Un viaggio dal Mediterraneo al Mare del Nord

Willos’ 
Stephanie Martin – violino – Belfast (IRL)
Fiona King – voce – Toronto (CAN)
Lorenzo Del Grande – flauti
Luca Mercurio – chitarra e bouzouki
Giulio Putti – percussioni
Massimo Giuntini – cornamusa irlandese, bouzouki, flauti

I Willos’ hanno iniziato la loro esperienza musica nel 2001, nella bella città Toscana di Siena proponendo un repertorio di musiche tradizionali irlandesi e scozzesi.

Nel corso degli anni e quasi 700 concerti in Irlanda, Italia, Francia e Svizzera, la band ha continuato a produrre il proprio stile e oggi interpreta, compone e produce il proprio suono fresco e unico.

Nel 2020, quando tutti gli eventi di musica dal vivo fossero cancellati, la band ha dovuto cancellare i tour previsti nei Paesi Bassi, Germania, Austria e Polonia.

Tuttavia, entro la fine del 2021 la band è stata in grado di esibirsi in più di 30 concerti di presenza in tutta Italia e ha iniziato degli ottimi rapporti con i suonatori di cornamusa Massimo Giuntini e Martino Vacca della band FULL SET.

A settembre 2021 la band ha iniziato a lavorare su un nuovo album “From Now On” che è stato pubblicato a maggio 2022 con un grande riscontro internazionale.

Oggi la band di 6 elementi non riproduce più solo musica tradizionale, ma interpreta, compone e produce un suono “fresco” e uno stile unico, sperimentando composizioni originali mescolate con trad e folk. L’approccio, tuttavia, è lo stesso, esibendosi e coinvolgendo il pubblico creando un’atmosfera di danza con ritmi “memorabili” e temi “orecchiabili” che può essere eseguita in modo informale, in qualsiasi luogo.

Prima di “From Now On”, Willos’ hanno pubblicato tre album, lavorando anche con artisti internazionali come le violiniste Liz Carroll e Athena Tergis e il chitarrista John Doyle.

Titoli degli album
2003 Cion Caslach
2005 Working Men
2010 Dirt Tracks
2022 From now on

Cosa significa Willos?

Il nome della band originale era Will o’ the Wisp. Il folklore irlandese dice che quelle erano luci usate per guidare i mortali nei luoghi in cui danzavano le fate.

Qualche tempo fa, dopo un’ottima recensione da parte di un giornalista francese che ha chiamato la band “les willos”, la band ha deciso di iniziare a utilizzare questa versione più breve e semplice del nome.

Fimu festival – Belfort – Francia

Italia-Irlanda :  Una bella sorpresa!

E’ sempre possibile abbassare la musica, ma non si può fare nulla per fermala.

La prova sono i willos’, una esplosiva formazione italo-irlandese che ha sedotto la piazza della ‘Republique’ ieri pomeriggio.
Quando la cantante interpreta, in inglese, si potrebbe dire che i willos’ sono una formazione irlandese o scozzese. Poi, d’improvviso e senza cambiare strumenti, i willos’ si mettono nella sfera di musicisti che fanno la fortuna dei festival Interceltici come quello di Lorient, cantando in italiano e con ritmiche mediterranee.

Leggendo il programma con maggiore attenzione ci si accorge che i willos’ arrivano da Siena, Italia.

Nè la Manica nè le Alpi sono riuscite a impedire alla loro anima Mediterranea di incontrare la tradizione celtica.

Allora, se non li avete visti ieri, fatelo oggi, domani sarà troppo tardi!!!  (Belfort – FRA – FIMU Festival)